Come eliminare le pulci da cane e gatto

Il tuo amico a quattro zampe si gratta più spesso del solito? Potrebbe essere infestato dalle pulci. Scopri in 4 passaggi come eliminare le pulci da cane e gatto.


Quando il cane o il gatto si grattano insistentemente, soprattutto sul collo e vicino alle orecchie o si leccano in modo eccessivo in alcuni punti del corpo, una delle prime cose a cui si può pensare è che siano infestati dalle pulci. Per esserne certi, però, potrebbe non bastare un controllo del pelo: questi parassiti sono minuscoli e veloci, ma se spazzoliamo l'animale su un foglio o un telo bianco possiamo evidenziarne almeno le feci: si tratta di piccolissimi granelli neri detti “polvere di carbone” che, se messi poi a contatto con l'acqua, rilasciano un alone bruno-rossiccio.

Oltre al prurito, un segnale di infestazione potrebbe essere la presenza sulla cute dell’amico a quattro zampe dei segni delle punture di pulci come arrossamenti localizzati, eritemi, e perdita di pelo che potrebbero far sospettare una reazione allergica alla saliva del parassita (dermatite allergica da pulce o DAP).

In presenza di un'infestazione massiccia il cane e il gatto possono apparire indeboliti, debilitati, e nei casi più gravi può svilupparsi un'anemia più o meno importante dovuta alle grandi quantità di sangue succhiate dalle pulci.

In tutti questi casi, e per scongiurare il rischio che le punture possano trasmettere malattie come la Bartonellosi o parassitosi intestinali come la teniasi da Dipylidium caninum, è importante intervenire su tutte le fasi del ciclo vitale delle pulci.

Vediamo allora come eliminare le pulci da cane e gatto. Premesso che l'operazione può richiedere impegno e costanza, è importante seguire questi 4 punti:
  1. Utilizzare subito un prodotto antiparassitario per cane o gatto in grado di uccidere sia le forme adulte che le larve. Quale scegliere? Basta chiedere consiglio al veterinario;
  2. Applicare il trattamento antipulci su tutti gli animali che condividono lo stesso ambiente;
  3. Non fermarsi qui: eliminare le pulci dal corpo del cane o del gatto non è sufficiente, bisogna agire anche sull'ambiente in cui vive, perché è lì che si disperdono le uova. Bisogna dunque pulire a fondo la casa, utilizzando un aspirapolvere e rimuovendo subito dopo il sacchetto, inoltre è necessario trattare l’ambiente con insetticidi specifici avendo cura di non dimenticare le zone più nascoste che sono proprio quelle preferite dalle larve;
  4. Impedire una nuova infestazione, agendo con una seria prevenzione antiparassitaria: da questo punto di vista, identificare un prodotto che si adatti alle esigenze e abitudini di vita dell’animale domestico e della sua famiglia, applicarlo regolarmente seguendo bene le istruzioni, è un'arma vincente perché il controllo delle pulci risulti efficace.